You are currently browsing the category archive for the ‘Senza categoria’ category.

le avventure dei teteini continuano …

in nuove case, con nuove persone …
nuove piante pure …
nuovi lavori e …
le vecchie aspettative per il futuro …
SENTIRSI SEMPRE E COMUNQUE DEI QUINDICENNI!!

io non ci credo che il tempo passi,
almeno,
NON PER ME!!
se la mia età anagrafica fa media, come penso, con la mia età celebrale,
allora non ci sono dubbi …
resterò giovane per sempre!

qualcuno dovrebbe occuparsi di mantenermi le cervella inchiodate al cranio …
perché troppo spesso io mi scordo,
GOSH!,
di pensarci …

già …
quindici anni celebrali e già con la badante che ti sorregge la ceres …
la dentiera scivola e SCIAFFA dentro la birra,
con schiumoso lancio olimpionico,
… schizzi e bavischio ovunque …

così vorrei la mia vecchiaia …

con una lunga treccia squaw bianca e grigia
ed una dinastia di nipoti ad ascoltare i miei insulsi racconti,
accondiscendenti essi …
disponibili all’ascolto,
alla catarsi-terapia di un anziano che troppo vorrebbe raccontare e farsi ascoltare,
indiscussamente, devotamente …

mio nonno ha quasi cent’anni e mille storie nella memoria …
inerte, vigliacca lassista,
mai sarai come lui!!

jo march chiuse il libro tra le ginocchia
e disse ai bambini di andare a dormire …
buona notte, bambini, buona notte

 

quando mi sarò stufata di te


fino a quella data
puoi bere tranquillo.

ciao a tutti!

mi ero ripromessa di non scrivere più … ma la tristezza non può essere per sempre … quindi SI RIPARTE a scrivere (tempo inesistente permettendo …)!!
purtroppo il mio dolce amore nina non è più con noi da maggio scorso … troppo incoscientemente l’ho lasciata in giardino un paio d’ore, sicurissima di ritrovarla al mio rientro … ma lei non c’era più …
e passano dieci minuti … e lei non c’era più …
passano due ore … e lei non c’era più …
passano i giorni [… passati ad affiggere volantini, a chiamarla urlando per strade e campi, a telefonare a veterinari e gattini della zona …]
… E LEI NON C’ERA PIù’.
DEMOLITA, SVUOTATA …davvero non credevo che non l’avrei trovata!!
solo ora finalmente riesco a scriverlo …
ora siamo io, little hulk e tateino da maggio SENZA NINA.

SPENDO QUALCHE PAROLA A FAVORE DELLE PERSONE:
in tantissimi (leggendo i miei annunci di smarrimento) hanno chiamato per segnalarmi di avvistamenti di gattini in giro per il quartiere … non era MAI lei [e tutte le volte … giù lacrime!!]
… ma sapere che la gente spende occhi e tempo per queste cose mi rasserena, … non solo ufficio e timbrature di cartellini, ma anche … GLI ALTRI!!

non voglio affossarvi con troppa tristezza, … ormai molto tempo è passato …
a chi però rammenta le mie minuscole avventure chiedo di dare un saluto virtuale alla mia dolce gattina, che spero sia oggi in buona compagnia!!
i tatèìni probabilmente presto cambieranno casa … lasceremo qui LA MALEDIZIONE DELLO SMARRIMENTO … e contiamo di accogliere qualche nuovo peloso bisognoso … ad incasinare la crasi family!!
e voi, come state?
scusate il lungo silenzio, vorrei rientrare con veemenza sui vostri schermi … ma il tempo stringe, ora debbo proprio salutarvi!!
le occhiaie affossano il mio volto … l’inchiostro sporca le mie dita!

bentornati sulle mie pagine, pazienti lettori!

se la nina, però, non facesse tutto questa confusione notturna,
quasi con l’intento di svegliare la pupetta …
SAREBBE MEGLIO!!

ma la nina può agire e correre notturnamente impunita nella casa
poiché infinite volte
ci salvò
l’animo e l’umore

nina i love you
quando ti lavi le zampe posteriori nel bidet mi fai impazzire!!

cari lettori,

non vi sorprenderete nel leggere che i miei affetti [e con essi i temi portanti della mia scrittura] sono, con la nascita della pupetta, cambiati.

non vi nascondo che i litigi e le urla sono all’ordine del giorno …
[una pupetta così decisa e volitiva non può farne a meno … gosh!!
LEI E’ TUTTO QUELLO CHE IO NON SONO … MEGLIO COSI’!!, MEGLIO PER LEI!!]
ma vi rivelo anche che il momento dell’abbraccio e dell’abbandono serale si fa sempre più lungo, DILATATO,
… per non lasciarmi sfuggire questa sua rapida crescita.

io ho il problema di non riuscire mai a godermi le cose, di non darmi mai il tempo … ma, vattelappesca, questa me la voglio gustare tutta!!!!

e chi dice che un incazzoso litigio, o un ululante risveglio notturno, non siano pilastri di una solida relazione??!!

amami, bambina mia, … perché o ho intenzione di amarti tantissimo!!!!

e se tu non mi amerai, e mi contesterai, io troverò nuove strategie e nuovi metodi  …
per far si che tu abbia sempre il TUO modo …
[di amarmi e di amare!!]

e se sarai un genio … beh, sarà un po’ anche colpa mia!
se sarai decisa e volitiva … sarà solo merito tuo!
se sarai amata, desiderata e accolta dalle genti … spero ci sia un poco di entrambe
(e di tuo padre!).

ODDIO, SECONDO ME TRA POCO NE FACCIO UN ALTRO!!

“e la povera, deliziosa, paziente gattina nina?!” direte voi …

tranquilli, dormiamo abbracciate tutte le sere, ovvio …!!

non esageriamo!
la bimba dorme nel suo lettino …
così la mamma può dormire con la nina!!

buona notte a tutti voi,
amici di tante narrazioni!!

Pupetta dorme …
fiuuu!! [da leggere passandosi il dorso della mano sulla fronte!!]

ne approfitto per dialogare un po’ con voi, cari amici lettori
…anche se, più che un dialogo, quello che vi si prospetta a seguire sarà più un logorroico monologico [!!] aneddoto della casa …
vabbè…
in breve, volevo semplicemente avvisare tutti quei neogenitori amanti del lettone, del sonno e del dolce sognar di ricordarsi sempre di posizionare su OFF il i tasti di quei rumorosissimi giochini cromati e plasticosi che vi regaleranno [a migliaia!!] i parenti … quelli con quelle musichette e lucine colorate in stile casinò di las vegas che stordiscono i vostri bambini fino a farli diventare così rincoglioniti che vi imploreranno, per non sentirle/vederle più, di poter finalmente dormire [e allora voi sogghignerete, maligni e soddisfatti, e infine deporrete il pupo in culla, esausto … finalmente silente! …]
MALIGNI SIETE!!
e mefistofelici sono i produttori di quei suddetti giochini, che ritengono i nostri bambini così ebeti ed ebefrenici da non offrirgli, nel gioco, la possibilità del silenzio … della pausa … della riflessione.
Solo perché noi adulti non riflettiamo ormai più su nulla non vuol dire che non lo facciano anche i nostri bambini!!
essi sono invece intelligenti, curiosi e “sensitivi”! …
[CI FREGANO ANCHE BENE!!, dico io!! a me Pupetta mi ribalta come un calzino!!!! help!! solo alzando il ditino di una ancora microscopica manina comanda a bacchetta i suoni della casa … e le movenze della mia persona!! heeelp!!]
riassumendo: ABBASSO I GIOCHINI-SLOT-MACHINES E ABBASSO I BAMBINI CHE POSSEGGONO I PROPRI GENITORI!! [… si palesa che la colpa sta nel genitore che si rende, bramoso, oggetto della suddetta possessione]
per chi fosse riuscito ad attraversare le fitte fronde delle mie parole fino a qui, facendosi strada come il principe filippo tra i rovi antistanti il castello della bella, dormiente [beata lei!! qui non dorme più nessuno!!] aurora … il semplice (e in realtà sbrigativo!) aneddoto sarebbe questo: la nina ha capito come fare suonare la palestrina di Pupetta !! [what a cat!!]
quindi … la notte mi sono svegliata sognando di avere fatto jackpot a las vegas, e invece … era solo la nina che si divertiva con i roboanti giochi della bambina!!
GOSH!!

da cui l’insegnamento
“spegnere sempre i tasti
dei mefistofelici attrezzi da gioco
prima di andare [finalmente!]
a dormire”

nina sleeping
la stanca nina
a riposo dopo i giochi notturni

 

sottotitolato
“gradite riscoperte 2”

in questo mare di ritrovamenti archeologici che la maternità mi sta regalando …
eccoli riemergere …
la paperella e il gelato di gomma di quando ero bambina …
silenziosamente conservatisi, per oltre un trentennio, nelle esperte (e tortellifere) mani di mia nonna piera

si ricongiungono finalmente a me
mai dimenticate.

paperella

il lavaggio è d’obbligo!!

ritrovo
(o meglio, RUBO, a mia madre …
diventata ora per tutti “nonna-delia-quella-di-pappacia”)
vecchi tapes della mia infanzia …
ma che titoli passava bimbomix!
fantastico! dai righeira, alla carrà, ai ricchi e poveri
il tutto strambamente intervallato da memole, puffi
e dall’adorata e sempreverde stella della senna!!

capisco ora perché sono così stordita e sconquassata
[qui si sculetta a manetta con questo sound!]

“disco disco
dove io
sono veramente io
è fantastico
superfantastico”

e capisco anche perché ancora adoro e bramo
e RINCORRO la musica trash anni ottanta!!

viva le vecchie cassette, che non iniziano a saltare (come i cd!),
quando finalmente arriva la tua canzone preferita …!
e che si riparano semplicemente …
bastano un po’ di scotch e una matita!!

FORZA ANALOGICO!!
we want you back!!

bentrovati a tutti i cari e pazienti readers!
noi siamo ancora qua! e voi, siete ancora a caccia di paole&frasi di senso compiuto?!
[beh, sapete che qui ne troverete poche … vabè … peggio per voi!]
tornando a noi …
beh, insomma …
la news … il dispaccio… il proclama sarebbe …
che il “noi” si è amplificato
… insomma, le -ine della casa SONO AUMENTATE!!
… per farla breve … la nina ci ha chiesto una sorellina e
… i tatèìni hanno pensato bene di fargliene una!
[potesse tornare indietro … non credo che la cara e paziente ninetta reitererebbe la richiesta di questa mostricciattola urlante, che così tante attenzioni le porta via …]

yyyes, i tatèìni hanno messo in produzione e sfornato [in realtà sono poi io che ho sfornato la pagnotta, ma anche papi è stato bravo e ha condotto le tifoserie in modo egregio, fino alla “sparata finale” … immagino sappiate che ormai non si partorisce più come-si-vede-nei-film (ovvero divelte-orizzontali), ma esibendosi nelle più strane posture circensi, a discrezione della partoriente, in una danza della spinta in cui i membri roteano vorticosamente nella stanza, per poi stopposi, fulminei e tesi, al ritmo delle contrazioni … ] una bella bimbetta
[“bella” a discrezione dell’osservatore … è uguale a paponzo …]
non vi sveleremo, per questioni di privacy, il nome del minore … per il momento la indicheremo come “il mostrino” o “la streghetta” … epiteti sorti dal vederla svegliarsi sempre ringhiante ed affamata!

con il moltiplicarsi dei membri della casa, dear readers, potete ben aspettarvi un esponenziale aumento delle rocambolesche avventure della famiglia!!
appena avrò mani libere per scrivervi … ve le narrerò [a mille ce n’è nel mio cuore di fiabe da narrar … !]

intanto bacioni
dalle moltiplicatesi in della casa

manina

amici miei,
oggi si è verifica un’altra avventura dei tateini …

micro-avventura in realtà, nonché del tutto casalinga e autoreferenziale, visto che si è sviluppata nei pochi metri che separano il luogo in cui parcheggio l’auto e il luogo caotico e sconfusionato, inflazionato di oggetti ridicoli e di cose inutili assolutamente-non-da-buttare!] in cui risiediamo appunto noi, i tateìni e la nina-deliziosa-gattina …].
e ancora una volta mi ritrovo a riflettere su quel [tantissimo] tempo esageratamente speso a cercare cose … mettere, lanciare, impilare cose [ADORATE COSE-SEZA-VALORE!] … ma, soprattutto, cercare, ravanare, infilare le mani bramose in qualsiasi tipo di contenitore per poi, infine, RITROVARLE!
oggi dunque un altro episodio, che evidenzia [e punisce!] il mio inerziale lassismo [dovuto forse, insieme al fatto di dormire spesso, ovunque e volentieri, di essere nata di domenica … mah, chi può dirlo …!].
mi ritrovo quindi stamane a fuggire, al solito, all’ultimo secondo di casa … recupero gli ultimi “oggetti di scena” che renderanno fattibile la mia giornata e … manco la borsa fosse stata bucata [ma con un buco che ricorda il temibile NULLA della storia che noi tutti conosciamo molto bene, fagocitatore di oggetti, vite, sogni e ingenti progetti urbanistici total white] NON HO PIU’ LE MIE MONO-CHIAVI DELLA MACCHINA [per chi avesse ancora il coraggio di definire quell’ottovolante della mia lozzissima C1 “macchina”]!
-ma …  perché “mono-chiavi”?-
chiederete voi
-ovvio!- rispondo io – … perché quando, dopo avere perso l’altro paio l’ultima volta [lo persi comunque modo assolutamente edificante, poiché lo buttai in un qualche pattume della raccolta differenziata … la domanda è “in quale?“], pensai bene di non rifarne MAI PIU’ una copia …!”
ho quindi vissuto per anni nel terrore di perdere le mie solitarie, malinconiche, mono-chiavi, potessero andare perdute, ma non mi sono mai degnata di spendere cinque minuti per duplicarle [brava tatèìna!] … e oggi l’incubo si è finalmente, quasi a darmi conferma dei miei terrori e immaginari auto-punitivi, realizzato!!

quindi oggi, presa dal panico più assoluto di dovermi auto-scassinare la macchina, ho indetto [e coinvolto il tatèìno] in una caccia-alla-chiave senza eguali ….!!
il che non ha ovviamente condotto i nostri affannati [e dinoccolati-nella-ricerca] eroi al ritrovamento dell’oggetto della compulsiva ricerca, ma ha comunque portato alla luce grandi ritrovamenti.
in particolar modo il sollevamento/spostamento del divanone-con-penisola [per lungo tempo considerato l’oggetto il desiderio nei momenti di stanchezza della tatèìna] ha suscitato scoperte senza precedenti: dai tappini della nina alle monete, dai cavatappi agli accendini … palle di polvere e palline rimbalzanti, cucchiai e rotelle taglia-pizza!!
MA UAU!!
l’insegnamento di questa vicenda è dunque il seguente:

PULITE IL MENO SPESSO POSSIBILE,
SOPRATTUTTO SOTTO IL DIVANO,
DOSI’ QUANDO VI CAPITERA’ DI DOVERLO FARE …
FARETE SCOPERTE INEDITE E SENSAZIONALI!!

un bacio dalla tatèìna e dalla nina,
a cui, un qualche ignoto buon samaritano,
ha ritrovato, non si sa bene dove, e restituito,
le chiavi della C1


forse è stato solo uno scherzo della nina
[anche se non mi pare che si sia mossa
dalla sua postazione …]

20140418_183539