eh no eh!

io sono a casina bella, …
ho lavorato, ho fatto la spesa, ho studiato un po’ … insomma ho fatto tutto
e giustamente inizio a sorseggiarmi una pils, esaltandomi nel mentre, improvvisando un karaoke con turbante …
“con turbante”, that means:
che mi ero così esaltata cantando e sbraitando davanti al computer (seguendo, rigorosamente in differita, lo scorrere delle parole sullo schermo), dando il meglio di me in un solipsistico e autistico karaoke internazionale …
[stordendo la povera nina, che altro non chiedeva se non di poter ronfare sulla sua, da me anticipatamente surriscaldata, cadrega]
imitando gorgheggianti voci nere, mi inanello il capo di un coloratissimo, caraibico turbante,
e canto e urlo e sbraito quasi a volere infrangere con una nota acuta e stonata
il povero schermo in front of me
e tu?!
e tu mi chiami e mi COMUNICHI che stai venendo a casa con i tuoi amici a giocare a carte?!
ANY RESPECT FOR MY FREE, REFRESHING AUTO-KARAOKE TIME ??!!
eh, no, non si fa così!!
ma poi, dico io…
ve ne venite qui, a casina bella, per giocare a carte?!
come gli anziani del bar?!
fortuna che io, tu e gli amici siamo una grande famiglia!!
fortuna che non si sconvolgono alla vista del mio con-turbante turbante, delle mie giallissime spadrillas, e del mio volto semi-diroccato dall’intenso canto!!

20140112_201143

le case non sono mura … sono braccia che accolgono … [dolenti o nolenti]
io amo la mia casina e tutti coloro che essa abitano
(giocatori di carte da bar inclusi!)

Annunci