sottotitolato: 
ESPERIENZE CREATIVE

ciao a tutti, ritrovati amici lettori!
mi scuso per la reiterata assenza, mi siete davvero mancati!!
… ma oggi, parlando con un’amica di esperienze creative [da cui il necessario sottotitolo], di massicce riedificazioni del sé attraverso latenti, e da sempre ambite, possibilità … non ho potuto esimermi dal condividere le mie emozioni con voi.
mi auguro che possiate essere, al solito, complici confessori dei miei border pensieri …

la ragazza smaniava per raccontare, e faceva bene, dico io!!
sapete quando per tanto tempo dici “vorrei, vorrei, vorrei, … vorrei fare, vorrei fare, vorrei fare …”, e rimani però nella latenza (bensì piacevole, ma comunque, lavorativamente parlando, piuttosto “automatica” della tua quotidianità), … e poi invece  … SBANG!!
te ne esci col botto!
non più il “vorrei fare”, ma il “faccio”, il “sono lì lì per…”
e allora tu godi e dici “YYYYES !!
così ti voglio!”
VEDERE LE IDEE CREATIVE CONCRETIZZATE CI ESALTA, CI DONA UN RESPIRO NUOVO, PIU’ GONFIO E PIU’ PIENO!
… e la nostra mente comincia a viaggiare insieme alla sua, a fabulare, a creare narrazioni sui possibili fare, sugli eventi da inventare, sui nastri colorati ed i fili delle relazioni da annodare …
consumo un thè deteinato in un bar vegan chic ed è come se fossi un artista parigino che sorseggia assenzio, inventandosi un domani …
ringrazio quindi per il concessomi, rinnovato entusiasmo …
per la voglia di aggiungere parole, e pensieri, al mio modesto, ormai diroccato e decadente, blog …
RICOSTRUIAMO, dico io!!
il bello di un’epoca rasa al suolo (se un bello può esserci) è la possibilità di ricostruire, migliorando, dalle fondamenta …!
amici, è faticoso …
è faticoso, ma noi ne saremo capaci!!
CONTRO LE CASELLE ED I CASSETTI, SEMPLICEMENTE SIAMO … E FATICOSAMENTE MIGLIORIAMO!
[“oddio, si riparte con il delirio dei manifesti!,” direte voi …
“ragazzi, se non ci crediamo almeno noi… ” dico io]

premesso questo inno alla creatività e alla carica e allo “stare-tutta-la-vita-sulla-stessa-sedia-non-basta!”,
vorrei anticiparvi uno dei miei massimi pensieri filosofici
mi espongo molto, lo so, e di questo dovete scusarmi ….
vorrei solo anticiparvi qualcosa che riguarda la mia personale poetica
[dico io … se avete letto fino a qui … potete beccarvi anche questo … !
tra l’altro, la nina mi si è appena seduta sulle gambe … non posso quindi disilluderla, abbandonando la postazione scrittoria …
a proposito … è crescita, la nina, sapete?!
è sempre più adorabile e dormiamo ancora abbracciate, il suo muso incastonato nel mio collo, tutte le notti …
il pensare che un giorno invecchierà mi crea un vuoto in zona gastro, ma per ora preferisco non pensarci …]
il pensiero è dunque rappresentato da questa immagine, che ho rapidamente tracciato per il (mio amico) vinci, e per voi …
chi riesce a capirla è bravo …
[confido nella vostra capacità deduttiva ed investigatoria]

20140122_185825

vi rivelo solo che IL PUNTO SIAMO NOI,
noi, tesi tra opposte tensioni … siamo noi stessi ed il contrario di essi …
e mai arriviamo

la dolce nina cerca di apprendere la lezione … o è solo a caccia di profumato cibo tra i fornelli?!

vi saluto e vi bacio,
la tatèina

Annunci