svolgimento:

mi piace quando mi danno i temi liberi a scuola, perché posso dare il meglio di me.
un registratore di pensieri automatico sarebbe comodissimo, visti i chilometri che macino settimanalmente sulla mia macinina (molti dei quali sono impegnata a cantare, ma pur sempre di allenamento mentale si tratta) o sua mia bici-ancora-non-rubatami (lì solitamente cerco di eguagliare il mio vicino, olimpionico di melodie e hit fischiettate!).
tema libero, come di consueto, nonsense logorroico..

ECCOVELO

i lavori dell’anno sono partiti, con le consuete gioie e dolori, con la consapevolezza di sapere fare bene molte cose, ma di non saperne assolutamente fare molto di più.
imparati non si nasce, … la fantasiaa volte aiuta, ma non sempre.
OGGIPERESEMPIOHOSTIRATO …
so che per molti di voi l’operazione della “stiratura dei capi” è ormai una prassi avviata … con un telefilm spezzacuori o con la musica a manetta per le rezdore, forse con davanti un film d’azione per i single maschi dediti al tavolo da stiro …
invece, nella mia umile dimora, prima di varcare insieme la soglia [that means, in due, I TATEINI], ci siamo accordati sui reciproci ruoli e responsabilità …
la discussione fu circa questa, riassumendo, “io mi occupo del lavaggio dei piatti [da notare, we have the dishwasher!!], “io invece penso al lavaggio e allo stendaggio dei capi … il profumo dei vestiti appena lavati è trooooopo buono! … ma cosa usa tua mamma?! ah! dixan e coccolino blu!! fantastico, questo profumo l’è tròp buon!!”
ovviamente, il secondo dialogo in causa, fu da me pronunciato [adoriamo le voci e i suoni di cose e parole, ma ci piacciono tanto anche i profumi, che credete?!] …
aggiungo imminentemente al dialogo [non voglio assolutamente essere fregata su questo punto … no!] una postilla: “OH! IO NON STIRO!! … CIOE’ … SE VUOI FARLO tU PER ME VA BE’IN, … MA ME AL FAG MIA!!”
… non ricordo la risposta … la memoria umana seleziona solo ciò che può servirgli … quindi, mi ricordo solamente che l’accordo fu rapidamente stipulato … NO IRONING ANYMORE!! [come se l’avessi mai fatto …]. l’accordo è preso!
quindi … perché oggi i miei colleghi mi hanno beccato in fragrante a stirare, spalmata su un tavolaccio, con tanto di vapore ed ebollizione e tutto??!!
mah! che cosa non si impara per lavoro!
io credevo mi avrebbero almeno scattato una foto, perché per me era davvero incredibile CHE IO STESSA STESSI STIRANDO… che avessi, cioè, portato un ferro da stiro nuovo di zecca [ovviamente vinto ai tempi con i punti della spesa e rapidamente infrocchiato in soffitta, per nascosto, …], intonso, con la plastichina-adesa-ancora-da-staccare, avessi ricoperto il tavolone di lenzuoli vari anti-ustionee avessi iniziato questa danza, a suon di ferro bollente e vapori-che-profumano-di-buono sul tavolo dell’ufficio … una danza magica, profumata, … e alquanto contorta, via la mia miserrima esperienza con quel ferro da stiro, che aveva una forma super tecnologica da titanic-del-2013!!
godevo dei profumi, salutavo i passanti, piuttosto increduli alla scena e … risultai vittoriosa e soddisfatta …
quando infine mi inerpicai sulla scala e appesi, ad una lenza trasparente, l’OPERA PRIMA – STIRATURA 1 di tateina!!

come una bandiera la vela si rigonfiava, orgogliosa …
mai incipit stiratorio fu più glorioso, da non convincermi di voler rifare, subito, la sinesica esperienza della stiratura!!

OFFRESI LAVA-STIRA LOW COST!!
[what a business!!]
Per un mondo più lava-stira- e-profumi di buono nell’ariaaaa!!

thanks for reading, my faithful ones

Annunci