rieccoci, on the precious desk!
riponendo sullo scaffale il suddetto  tomo dell’elogio di erasmo (chi segue le mie adventures scrittorie saprà di cosa parlo), incappo in una foto, di vecchia data, inserita in un plexi porta-foto assolutamente di recupero, altrimenti detto remidiano [chi proviene dal mio paese, oppure ha un remida in città, mi capirà …]

la foto ritrae un ciuffo malforme di capelli sbionditi dal sole, attaccato ad un volto semicopeto da sciarpa e cappotto, che assume una forma dinoccolata di copino all’indietro a 90 gradi assolutamente non invidiabile per chiunque abbia problemi di cervicale!
quel rigido gradino sembra spezzare la morbida forma in due … eppure non pecca di rigore, poiché dietro si dipana, di sghimbescio, un bacino acquifero seguito, nello sfondo, da esotiche forme di flora e di mediterranee costruzioni umane …
in primo piano, figure, mani e pantaloni in celeste triacetato, incuranti della semispezzantesi limitrofa figura, si consultano, confrontandosi su un qualche dispositivo tecnologico … probabilmente una foto …sicuramente maschile.
[lettura dell’opera a cura di m. shapiro, as usual …]
giro la foto, leggo la dedica che la accompagna:
[…] “in ricordo di un capodanno caldo ad ontranto, con gli amici … il ricordo di una prospettiva nuova … vedere il mondo a testa in giù, per capire meglio tutto, perché anche ciò che ci sembra capovolto può diventare diritto!! Me lo hai insegnato tu!” Silvia
… dunque … premesso che alla silvia, quando ho ricevuto questa fotografia [bada ben, originale, non-in-fotocopia!!], e questa specialissima dedica, beh, … avrei voluto stringerla fortissima e trascinarla, il suo braccio nella mia mano, sul primo interregionale per otanto [ne approfitto per salutare tutte le care pendoline!] per cantare insieme quella fantastica, im-perfettibile canzone di otis sulla frisco bay!!
perché non lo feci??!!
comunque, tornando a noi, come già avrete capito … il ciuffo sbiadito della foto … ERO IO!!
e con il dire ero … desidero di dire sarò: SARO’ ANCORA IO, così, ribaltata e sedotta dalla necessità di nuovi points of view!

dedico a voi tutti, e alla silvia, la foto di quella fantastica baia calda, di quella ingenua semplicità che fu, del desiderio di avere talvolta il sangue alla testa … per farla finalmente funzionare!!
besos, spero di non essere stata oltremodo criptica!!
[ps: appuntamento stasera con ben … letture erudite in biblioteca con massi, nuovi paesaggi transitanti dal finastrino con pendoline et co, un bentornato al signor giacomo, ecc …]

that's me!!

THAT’S ME !!!

Annunci