“Che dio maledica la primavera!” diceva nel suo stile aggressivo. “E’ e resta la peggiore delle stagioni! E’ forse possibile formulare un pensiero ragionevole, Kroger, elaborare in pace anche la più piccola sfumatura, il più modesto effetto se nel sangue tutto prude in modo così sconveniente e si è turbati da una massa di sensazioni fuori luogo che, non appena esaminate, si rivelano decisamente triviali e del tutto inutilizzabili?
Per quanto mi riguarda io vado al caffè. E’ una zona neutrale, capisce, rappresenta, per così dire, la sfera distaccata ed eletta di tutto ciò che è letterario, dove si è capaci solo di idee di un genere più elevato …” e se ne andò al caffè; e forse avrei dovuto andarci anch’io.”

Lisaweta si divertiva.
“Questa è buona, Tonio Kroger. Buono quel prude in modo sconveniente“.

quotation from tonio kroger (t.m.)
to read more go to QUOTATIONS page

Annunci